SETTIMANA SANTA

Le disposizioni dell'Arcivescovo
In linea con gli Orientamenti per le celebrazioni della Settimana santa offerti dalla CEI e dalla Santa Sede, offriamo alcune precisazioni per la nostra realtà diocesana.
1. Si invitano i presbiteri a celebrare i riti della Settimana Santa nelle chiese parrocchiali, senza concorso di popolo, unendosi – là dove i sacerdoti vivono insieme – per la concelebrazione.
2. Per garantire una celebrazione dignitosa, è permessa la presenza solo di alcune persone (non più di quattro o cinque: il diacono, un organista, un lettore, un cantore, un accolito, in caso di trasmissione uno o due operatori delle riprese), che potranno muoversi muniti di autocertificazione “per comprovate esigenze lavorative”.
3. I fedeli sono invitati a unirsi alla preghiera nelle proprie abitazioni, anche grazie alla trasmissione in diretta dei vari momenti celebrativi. Per la trasmissione in diretta, ogni parrocchia farà la scelta che ritiene opportuna: si può convergere in quella del vescovo o del papa; si possono condividere in streaming tutte le celebrazioni della Settimana Santa; si possono trasmettere solo alcune celebrazioni, rinviando a quelle del vescovo e del papa celebrazioni più complesse come quella della Passione al venerdì santo, e soprattutto la Veglia pasquale, dove l’assenza dell’assemblea e delle ministerialità si fa più sentire.
4. Nel caso non si trasmettano celebrazioni in diretta streaming, si può comunque offrire in streaming un momento più semplice di ascolto della parola e di preghiera nei giorni del Triduo, con l’aiuto di sussidi diocesani messi a disposizione sul sito.
5. Quanto alla possibilità di una visita personale alla chiesa nei giorni del Triduo pasquale, stante le limitazioni di questo periodo, essa è consentita solo in occasione di spostamenti determinati da “comprovate esigenze lavorative” o per “situazioni di necessità”, se la chiesa è situata lungo il percorso, di modo che in caso di controllo si possa esibire la prescritta autocertificazione.
Nello specifico:
              Domenica delle palme: la celebrazione nelle chiese parrocchiali avvenga senza processione, utilizzando la terza forma del Messale Romano (ingresso semplice). La benedizione e la distribuzione degli ulivi è rinviata a data da destinarsi.

Calendario

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

        Piattaforma diocesana
   per i giovani - #sharethecare

sharethecare.jpg

            logo_giovani_UP12.png   
    Unità Pastorale Giovanile 12 

                Instagram_2.png             Facebook logo 36x36

Logo rettangolare cottolengo